Torrita di Siena

Sanità, maxi esercitazione 118 a Arezzo

Due autobus che si scontrano, 50 feriti incastrati o sbalzati fuori, bambini compresi, oltre 40 mezzi attivati. Scatta l'allarme per i soccorsi con una chiamata al 118. E' quanto simulato oggi ad Arezzo, in viale Duccio da Boninsegna, durante una esercitazione di maxi emergenza per testare procedure, verificare ruoli e risolvere le criticità che si possono presentare. Sono stati 150 tra soccorritori e volontari, da tutta la Toscana, a dare vita alla simulazione con feriti appositamente formati dalla Croce Rossa perché tutto fosse il più possibile realistico. Tutte le fasi sono state supervisionate dagli osservatori del Coordinamento regionale delle maxiemergenze. "L'esercitazione fa parte di un programma regionale, un percorso formativo importante - ha detto Piero Paolini, responsabile del Coordinamento regionale maxiemergenze -. L'attivazione dei soccorsi è partita con un primo livello locale, compreso il montaggio del posto medico avanzato di Arezzo, e poi l'attivazione della colonna regionale".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie